Powered by Video Live  
You-Videolive
Cerca video:
RSSRSS

Elenco video di

Anche TU Videolive!
Anche TU Videolive

Realizza i tuoi video!
MODALITA' APERTA O
MODALITA' PROTETTA


Wall Street continuerà a stupire?

Il Nasdaq così come Wall Street in generale, continua a stupire. In particolare gli indici a stelle e strisce flirtano con nuovi massimi storici e livelli interessanti. Così come interessante è anche la situazione dei listini e le previsioni per le prossime sedute. A sottolinearlo è Sante Pellegrino, trader indipendente, che rivolge la sua attenzione proprio agli States. In particolare, da un punto di vista grafico, le contrattazioni vedono tra gli altri, il Nasdaq, caratterizzato da una forte presenza di protagonisti dell’e-commerce. Gli stessi titoli che, nelle ultime settimane, complice anche la stagione delle trimestrali, hanno dato una spinta all’intero settore. Proprio ieri, infatti, l’indice dei titoli tecnologici ha aggiornato nuovamente i suoi massimi, sui futures, con 11.143 punti.

Autore: Sante Pellegrino, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 06/08/2020
Durata: 02:52

Cosa aspettarsi sul Ftse Mib nei prossimi giorni?

Cosa sta succedendo oggi sul Mib? La questione è abbastanza interessante. Infatti, come fa notare Paola Migliorino, esperta dei mercati, partendo dai fondamentali, la settimana scorsa si è visto un rafforzamento del Bund e un altrettanto parallelo rafforzamento, per quanto leggero, del dollaro. Tutti fattori che hanno aumentato la discesa dei prezzi azionari, tanto che in molti si aspettavano una fase di volatilità e di ribassi. La prospettiva, infatti, faceva sperare in un agosto movimentato che avrebbe potuto forse permettere di sfruttare un ritracciamento importante per poter, successivamente, comprare a prezzi più convenienti. Nulla di tutto questo. Infatti, già da ieri, pur essendo evidente in questa parte dell'anno una spinta rialzista che non può essere ignorata dal punto di vista tecnico, da un punto di vista psicologico, invece, tutto questo può essere interpretata come una fase in cui si tenta disperatamente di tornare ai livelli dei massimi del 2020.

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 05/08/2020
Durata: 07:00

Settimana importante per le materie prime

Settimana particolarmente importante sul fronte delle materie prime. In particolare l'argento che ha registrato una crescita molto importante. Infatti il fratello minore dell'oro ha avuto insieme al metallo giallo un ritorno in grande spolvero. Si tratta però, fa notare Carlo Vallotto, esperto di materie prime e metalli preziosi, di un andamento però più volatile rispetto all'oro. L'analista fa notare che il target di 26 dollari per oncia sia stato toccato dall'argento portando di fatto alle prese di profitto e alle vendite. Questo ha determinato un primo calo sull'argento. Alla base del rialzo parrebbe esserci una forte richiesta di metallo fisico da parte delle aziende. L'argento, infatti, come detto altre volte, trova un maggiore impiego a livello industriale rispetto all'oro.

Autore: Carlo Vallotto, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 31/07/2020
Durata: 03:31

Le Borse internazionali continuano a scendere: la panoramica

Sui mercati internazionali è arrivata una piccola tempesta. Tempesta di cui si dovranno vedere gli effetti. A evidenziarlo è Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy. Interessante, come lui stesso sottolinea, la velocità del calo. Infatti guardando a Piazza Affari, nel giro di mezza giornata si è arrivati ai livelli spartiacque dei 19.260-19.230 punti di futures. Si tratta, peraltro, di un livello importantissimo, perchè se dovesse essere perso, la prossima fermata sarebbe a 18.430 punti. Questo significa che rimarrebbe uno spazio di discesa ancora per un potenziale -4%. Se non addirittura qualcosina di più. Non molto differente la situazione sulle altre Borse, sebbene ognuna con margini differenti di forza e di discesa.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 30/07/2020
Durata: 02:58

Focus sul Dax: le previsioni fino al 2023

Quelle che si stanno vedendo in questi giorni sono sedute all'insegna della debolezza. Soprattutto sul fronte dell'azionario europeo. Si sta realizzando quella che Paola Migliorino, esperta dei mercati, giudica una svolta ribassista del ciclo mensile. Partendo da quest'analisi, però, la Migliorino sottolinea che adesso è il momento di capire dove arriverà questo svolta ribassista, dove si andrà a chiudere il ciclo di medio periodo soprattutto considerando tutta una serie di supporti che attraggono i prezzi nonostante i volumi siano molto bassi. Attualmente, come detto, l'indicatore dei prezzi per volumi ha svoltato al ribasso, e con un certo anticipo rispetto ai prezzi confermava anche che i prezzi non potevano reggere certi livelli. Adesso siamo in correzione di breve-medio periodo. Però con i volumi molto bassi, tra le altre cose tipici del periodo estivo, la volatilità è pressocchè assente. Perciò non possiamo aspettarci in questi giorni grandi escursioni. Eppure, nonostante ciò, è possibile notare come i prezzi tendano a cercare i minimi.

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 29/07/2020
Durata: 06:52

Mercati ribassisti: ritracciamento o inversione di tendenza

Tutti i mercati internazionali sono caratterizzati da un trend discendente che si è presentato ormai da una settimana. Guardando al mercato italiano, la Borsa di Milano non rappresenta certo un'eccezione. L'analisi di Alessandro Aldrovandi, trader indipendente, evidenzia per il Ftse Mib la fase discendente iiziata proprio martedì scorso. Dopo l'euforia derivante dall'accordo sul Recovery Fund l'indice tricolore aveva visto addirittura il livello di 21.100 punti, superando l'importante resistenza die 21mila. In realtà, però, non c'è stata una chiusura daily sopra questo livello. A questo evento hanno fatto seguito circa 5-6 sedute +a loro volta caratterizzate da un andamento assolutamente negativo. Ecco allora che, sempre sul mercato italiano, si è visto il livello di 20mila punti, livello che non ha retto. Risultato: oggi, martedì 28 luglio ci si sofferma intorno al livello di 19.800 punti, livello che potrebbe scendere fino a 19.600 se non 19.500.

Autore: Alessandro Aldrovandi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 28/07/2020
Durata: 04:40

Precedenti 3 4 5 6 7 Successivi
© 2020 Traderlink Italia Srl   -   Cookie
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK