Powered by Video Live  
You-Videolive
Cerca video:
RSSRSS

In primo piano

Anche TU Videolive!
Anche TU Videolive

Realizza i tuoi video!
MODALITA' APERTA O
MODALITA' PROTETTA


Archivio You-Videolive

Piazza Affari riesce a compiere un rimbalzo parziale ma comunque importante.

Wall Street,in questo momento è prossima ai 3 punti e mezzo di risalita.

Autore: Poste .it
Data: 13/03/2020
Durata: 02:35

In questo contesto tutti i rimbalzi sono occasione di vendita

Quello che è successo ieri a Piazza Affari è ormai cosa nota anche ai non addetti ai lavori. A ricordarlo è Filippo Giannini di tradingfacile.eu. Un -17% che ha rappresentato anche la peggior performance di sempre per il Ftse Mib. Ma si tratta di un risultato che è nato non solo dalla vicenda coronavirus. A pesare oltremodo sono state le parole di Christine Lagarde che ha tenuto a sottolineare come non fosse compito della Bce "ridurre gli spread tra gli stati". Parole forti che hanno lanciato un messaggio chiaro per gli investitori tanto che, dopo le sue dichiarazioni, i mercati si sono indirizzati all'unisono verso un ulteriore accellerazione al ribasso. Come ricorda ancora Giannini, facendo un 'analisi statistica pregressa, si può notare un supporto significativo in area 15mila punti, minimo di giugno 2016. Un punto che sicuramente il mercato ha sentito. Da qui l'idea per assistere ad un possibile rimbalzo. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Filippo Giannini, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 13/03/2020
Durata: 03:12

Situazione complessa su oro e petrolio

La situazione del petrolio, avvisa Carlo Vallotto, esperto di materie prime e metalli preziosi, è piuttosto complicata. Recentemente si sono visti diversi crolli generalizzati in maniera esasperata. Crolli che hanno raggiunto il -10% o anche -12% se non addirittura il 20-22% in meno su tutti i contratti del petrolio. Non solo: rottura dei livelli tecnici e altro. Il problema, sostanzialmente, consiste nel fatto che lo scorso fine settimana l'Opec ha deciso di togliere il limite alal produzione. Il motivo è il fatto che la Russia non ha accettato il rinnovo degli accordi che puntavano in questa direzione. Risultato: il mercato è andato a picco, letteralmente inondato dal petrolio. Infatti sia gli Emirati Arabi Uniti che l'Arabia Saudita hanno deciso di implementare la produzione offrendo anche prezzi a sconto. In queste ore la situazione si è aggravata a causa della decisone del presidente Usa Donald Trump di bloccare i voli dall'Europa. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Carlo Vallotto, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 13/03/2020
Durata: 03:24

Wall Street, la Fed aiuterà il rimablzo?

Dopo il panic selling delle ultime due settimane, il mercato sembra aver trovato tregua sul supporto basico a 2.800 punti. Analizziamo insieme se lo scenario tecnico e fondamentale di breve periodo può supportare ora la ripresa dei listini d'oltre oceano.

Autore: Filippo Giannini - TradingFacile
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 11/03/2020
Durata: 09:43

Non è ancora il momento di entrare

Come ricorda Paola Migliorino, esperta dei mercati, per quanto riguarda oggi è meglio iniziare a fare il punto della situazione sugli indici azionari occidentali. Partendo ad esempio dall'America, in particolare dal Dow Jones, dove si nota che l'indicatore anticipatore prezzi per volumi, evidenziava già dal 2018 una divergenza dei prezzi. Cosa significa questo? Che soprattutto i rialzi azionari partiti dal 2019 sono stati dei rialzi poco credibili. Questo perchè, suggerisce ancora la Migliorino, erano invalidati da tantissimi indicatori che lanciavano più di un allarme. Questa situazione di discrepanza, paradossalmente, ha portato molti a credere che gli indicatori fossero diventati strumenti obsoleti. Tanto da non ritenere che le regole classiche dell'analisi non fossero più valide e nemmeno le divergenze. Invece, proprio quanto è accaduto, è stata la dimostrazione del contrario. Erano i prezzi, in realtà, che stavano andando verso una direzione che non gli apparteneva. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/03/2020
Durata: 09:01

Crollo sui mercati uno sguardo agli indici

Sul mercato italiano sottolinea Alessandro Aldrovandi, trader indipendente, si nota un tentativo di rimbalzo rispetto alal debacle di ieri quando il Ftse Mib, in particolare il futures, è riuscito a perdere addirittura il 14% in una sola seduta. Si tratta, però, di un timido rimbalzo che porta l'indice italiano a tentare di superare l'importante livello di 19mila punti, livello che è stato inevitabilmente perso. Aldrovandi, però, ci tiene a ricordare che il vero segnale long si potrà avere solo sopra il livello di 19.120 punti. Una volta superato questo livello ci sarà una vera e propria prateria al rialzo per tentare di andare a chiudere quel gap down che ha realizzato proprio la giornata di ieri, e che si trova sul target, peraltro molto ambizioso, di 20.530. Un livello che, per quanto lontano attualmente, è quello che i grafici suggeriscono. Intervista a cura Rossana Prezioso

Autore: Alessandro Aldrovandi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/03/2020
Durata: 04:09

Analisi Ciclica dei principali Mercati

Nel video viene svolta un'Analisi Ciclica mediante una tecnica semplificata utilizzando opportuni Oscillatori. L'analisi viene effettuata guardando 4 differenti Cicli per ogni mercato (compreso il Bitcoin) ed ha lo scopo di individuare le tendenze dominanti in atto e quelle per i prossimi giorni.

Autore: Eugenio Sartorelli
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/03/2020
Durata: 15:46

Quando tornare ad aprire posizioni long sul mercato

A meno che non si sia dei professionisti del trading è meglio non operare. Almeno al momento. A consigliarlo è Gianvito D'Angelo, trader professionista e coach. Infatti, come lui stesso sottolinea, il vero guadagno in caso di volatilità molto alta è non operare. Anche perchè, per precauzione, si dovrebbe lavorare su quantità talmente piccole che, paradossalmente, sarebbe meglio stare fermi. Si tratta di una situazione particolarmente complicata quanto rara. Infatti, D'angelo ricorda solo altri due casi simili: il crollo delle Torri Gemelle e il crac di Lehman Brothers. La cosa più preoccupante, però, è quanto sta avvenendo a livello sociale. Infatti in Borsa si può, bene o male, stare fermi per limitare il danno, diverso, invece, quanto sta accadendo al di fuori dei mercati. Ad ogni modo, a chi volesse comunque operare in Borsa e soprattutto sapere quando tornare a farlo, D'Angelo suggerisce uno strumento molto utile per capire quando ritornare sul mercato. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Gianvito D\'Angelo, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 09/03/2020
Durata: 05:02

Come governare il caos sui mercati, il parere di Pietro Origlia

Intervista di Rossana Prezioso

Autore: Pietro Origlia, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 09/03/2020
Durata: 05:21

Indici DAX e FTSE MIB. Il punto operativo Candle Model.

Ricognizione operativa sugli indici Dax e Ftse Mib del Trend/Segnale operativo in corso, dal quadro strategico/mensile a quello giornaliero, passando per quello tattico/settimanale.

Autore: Giacomo Moglie
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 08/03/2020
Durata: 06:18

Precedenti 1 2 3 4 5 Successivi
© 2020 Traderlink Italia Srl   -   Cookie
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK