Powered by Video Live  
You-Videolive
Cerca video:
RSSRSS

In primo piano

Anche TU Videolive!
Anche TU Videolive

Realizza i tuoi video!
MODALITA' APERTA O
MODALITA' PROTETTA


Archivio You-Videolive

Focus sul Dax: le previsioni fino al 2023

Quelle che si stanno vedendo in questi giorni sono sedute all'insegna della debolezza. Soprattutto sul fronte dell'azionario europeo. Si sta realizzando quella che Paola Migliorino, esperta dei mercati, giudica una svolta ribassista del ciclo mensile. Partendo da quest'analisi, però, la Migliorino sottolinea che adesso è il momento di capire dove arriverà questo svolta ribassista, dove si andrà a chiudere il ciclo di medio periodo soprattutto considerando tutta una serie di supporti che attraggono i prezzi nonostante i volumi siano molto bassi. Attualmente, come detto, l'indicatore dei prezzi per volumi ha svoltato al ribasso, e con un certo anticipo rispetto ai prezzi confermava anche che i prezzi non potevano reggere certi livelli. Adesso siamo in correzione di breve-medio periodo. Però con i volumi molto bassi, tra le altre cose tipici del periodo estivo, la volatilità è pressocchè assente. Perciò non possiamo aspettarci in questi giorni grandi escursioni. Eppure, nonostante ciò, è possibile notare come i prezzi tendano a cercare i minimi.

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 29/07/2020
Durata: 06:52

Mercati ribassisti: ritracciamento o inversione di tendenza

Tutti i mercati internazionali sono caratterizzati da un trend discendente che si è presentato ormai da una settimana. Guardando al mercato italiano, la Borsa di Milano non rappresenta certo un'eccezione. L'analisi di Alessandro Aldrovandi, trader indipendente, evidenzia per il Ftse Mib la fase discendente iiziata proprio martedì scorso. Dopo l'euforia derivante dall'accordo sul Recovery Fund l'indice tricolore aveva visto addirittura il livello di 21.100 punti, superando l'importante resistenza die 21mila. In realtà, però, non c'è stata una chiusura daily sopra questo livello. A questo evento hanno fatto seguito circa 5-6 sedute +a loro volta caratterizzate da un andamento assolutamente negativo. Ecco allora che, sempre sul mercato italiano, si è visto il livello di 20mila punti, livello che non ha retto. Risultato: oggi, martedì 28 luglio ci si sofferma intorno al livello di 19.800 punti, livello che potrebbe scendere fino a 19.600 se non 19.500.

Autore: Alessandro Aldrovandi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 28/07/2020
Durata: 04:40

I vari Mercati sono in attesa dell'Oracolo Fed

Nel video viene svolta un'Analisi Ciclica mediante una tecnica semplificata utilizzando opportuni Oscillatori. L'analisi viene effettuata guardando 4 differenti Cicli per ogni mercato (compreso il Bitcoin) ed ha lo scopo di individuare le tendenze dominanti in atto e quelle per i prossimi giorni.

Autore: Eugenio Sartorelli
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 28/07/2020
Durata: 10:00

Indici DAX e FTSE MIB. Il quadro operativo Candle Model.

Ricognizione operativa sugli indici Dax e Ftse Mib del Trend/segnale operativo in corso, dal quadro strategico/mensile sino a quello giornaliero, passando per quello tattico/settimanale.

Autore: Giacomo Moglie
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 27/07/2020
Durata: 06:06

L'argento ha ancora spazio per correre

Sull'argento si può facilmente notare come sia presente una fase di crescita. A farlo presente è Carlo Vallotto, esperto di materie prime e metalli preziosi che sottolinea l'ottima performance del fratello minore dell'oro. Una volta rotto il livello di 20 dollari, l'argento è poi partito a razzo verso i 23 toccando poi anche i 23,29 dollari. Da qui la domanda: c'è ancora spazio per correre? A chiederselo sono molti di quegli operatori che guardando all'andamento dell'argento come ad un interessante segnale per capire il trend dell'economia internazionale. Questo perchè l'argento, come è noto, ha un utilizzo molto più ampio nell'industria rispetto a loro. Ebbene, la risposta di Carlo Vallotto è sì. Stando alla sua view c'è ancora spazio per ulteriori risalite sul fronte delle valutazioni dell'argento.Come target intermedio l'aperto pone l'area dei 2,50-25 dollari. Naturalmente solo dopo che sia trovato un livello di supporto da cui ripartire.

Autore: Carlo Vallotto, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 24/07/2020
Durata: 02:55

Analisi Ciclica dei principali Mercati

Nel video viene svolta un'Analisi Ciclica mediante una tecnica semplificata utilizzando opportuni Oscillatori. L'analisi viene effettuata guardando 4 differenti Cicli per ogni mercato (compreso il Bitcoin) ed ha lo scopo di individuare le tendenze dominanti in atto e quelle per i prossimi giorni.

Autore: Eugenio Sartorelli
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 22/07/2020
Durata: 12:50

Il Recovery Fund offre nuova benzina ai mercati

Dopo una spinta motivazionale data dall'accordo raggiunto a livello europeo sul Recovery Fund come si comporteranno i mercati? La risposta prova a darla Paola Migliorino, esperta dei mercati che sottolinea come proprio l'accordo raggiunto sarà a sua volta materia di esame e di varie considerazioni da parte di chi opera sui mercati. Soprattutto in considerazione dell'impatto che potrà avere sia sulle rispettive economie che sull'intero sistema finanziario. Andando al di là di questo, si può considerare la posizione ciclica in cui ci si trova in questo momento. Infatti ci si trova sulla prima parte di un ciclo annuale, per la precisione l'ultima annuale di un ciclo decennale. Appare ovvio che, essendo nella fase iniziale, quindi rialzista di questo ciclo, sottolinea la Migliorino, la tendenza rialzista stessa agevoli la salita dei prezzi. In altri termini, allo stato dei fatti, ogi scusa è buona per salire. E nello specifico, per quanto riguarda le ultime ore, a dare la spinta è stato, appunto, l'accordo raggiunto.

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 22/07/2020
Durata: 10:09

I mercati tornano interessanti

Dopo l'inversione, il sell on news generato ieri, i mercati tornano interessanti. A sottolinearlo è Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy. Secondo la sua view, per il momento le vendite non dovrebbero preoccupare il nostro mercato. Per lo meno fintanto che non verrà messo sotto pressione, tra oggi e domani, il supporto di 20.350-20.380 punti , anche se un vero segnale di negatività, continua Landolfi, per il nostro mercato potrebbe essere rappresentato dal livello di 19.600. Cosa significa questo? Che c'è ancora un certo spazio di tranquillità di sicuro. Un margine accompagnato a sua volta dalla tranquillità relativa anche degli altri indici, in primis il Dax. L'indice tedesco, infatti, fino a che non andrà al di sotto di 12.800-12780, non scalfisce la buona impostazione positiva. Allo stesso modo l'S&P 500, il quale ha margine per lo meno fino a 3.180 punti, se non 3.150 punti come filtro di supporto. Si tratta di un'ampia area di netta tranquillità. Inoltre, in considerazione del miglior stato di salute del mercato statunitense, ci si potrebbe spingere fino a 3.030 punti come confine ultimo entro il quale non ci sarebbe da temere quasi nulla.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 22/07/2020
Durata: 03:18

Ftse Mib, dopo la correzione è atteso un nuovo allungo?

Dopo aver superato l’ostica resistenza dei 20.300 punti, comunque in linea con le attese di settimana scorsa, ora il mercato sta scontando fisiologiche prese di beneficio, peraltro sulla resistenza in area 21.000 punti. Vediamo insieme se l'impostazione tenacia è comunque favorevole ad una ripresa dei corsi e quali potrebbero essere i target del movimento attuale.

Autore: Filippo Giannini - TradingFacile
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 22/07/2020
Durata: 09:29

Precedenti 1 2 3 4 5 Successivi
© 2020 Traderlink Italia Srl   -   Cookie
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK