Powered by Video Live  
You-Videolive
Cerca video:
RSSRSS

Elenco video di

Anche TU Videolive!
Anche TU Videolive

Realizza i tuoi video!
MODALITA' APERTA O
MODALITA' PROTETTA


Le Borse internazionali continuano a scendere: la panoramica

Sui mercati internazionali è arrivata una piccola tempesta. Tempesta di cui si dovranno vedere gli effetti. A evidenziarlo è Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy. Interessante, come lui stesso sottolinea, la velocità del calo. Infatti guardando a Piazza Affari, nel giro di mezza giornata si è arrivati ai livelli spartiacque dei 19.260-19.230 punti di futures. Si tratta, peraltro, di un livello importantissimo, perchè se dovesse essere perso, la prossima fermata sarebbe a 18.430 punti. Questo significa che rimarrebbe uno spazio di discesa ancora per un potenziale -4%. Se non addirittura qualcosina di più. Non molto differente la situazione sulle altre Borse, sebbene ognuna con margini differenti di forza e di discesa.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 30/07/2020
Durata: 02:58

I mercati tornano interessanti

Dopo l'inversione, il sell on news generato ieri, i mercati tornano interessanti. A sottolinearlo è Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy. Secondo la sua view, per il momento le vendite non dovrebbero preoccupare il nostro mercato. Per lo meno fintanto che non verrà messo sotto pressione, tra oggi e domani, il supporto di 20.350-20.380 punti , anche se un vero segnale di negatività, continua Landolfi, per il nostro mercato potrebbe essere rappresentato dal livello di 19.600. Cosa significa questo? Che c'è ancora un certo spazio di tranquillità di sicuro. Un margine accompagnato a sua volta dalla tranquillità relativa anche degli altri indici, in primis il Dax. L'indice tedesco, infatti, fino a che non andrà al di sotto di 12.800-12780, non scalfisce la buona impostazione positiva. Allo stesso modo l'S&P 500, il quale ha margine per lo meno fino a 3.180 punti, se non 3.150 punti come filtro di supporto. Si tratta di un'ampia area di netta tranquillità. Inoltre, in considerazione del miglior stato di salute del mercato statunitense, ci si potrebbe spingere fino a 3.030 punti come confine ultimo entro il quale non ci sarebbe da temere quasi nulla.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 22/07/2020
Durata: 03:18

Il Ftse Mib sasta perdendo la sua forza relativa

Quali sono le novità sul mercato italiano? In questa estate imprevedibile sembra che il Ftse Mib stia perdendo la sua forza relativa. La stessa che, come aveva evidenziato Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy, gli permetteva di essere anche più forte del Dax. Almeno in questa fase. Infatti, graficamente, proprio contro il Dax si era evidenziata una figura di scavalcamento sul grafico settimanale della resistenza della media breve. Ebbene come conferma sempre Landolfi, tra oggi e domani è attesa una conferma fondamentale proprio su quella forza. Se dovessimo chiudere, come pare possa accadere, intorno a quanto visto a mezzogiorno, quindi con una sottoperformance rispetto al Dax, potremmo rimangiarci tutto il vantaggio. Vantaggio che avrebbe a sua volta potuto offrire un ottimo trampolino di lancio per un recupero. Ma a differenza di quanto si possa credere non è il caso di abbandonare la speranza.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 09/07/2020
Durata: 03:34

Per il momento non c'è da preoccuparsi sul mercato italiano

Cosa sta succedendo sui mercati? In particolare su quello italiano? Come fa notare Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy, sul nostro mercato infatti, la forza relativa presente sull'indice tricolore, è migliore rispetto all'S&P 500. E, di conseguenza, un po' rispetto a tutti i mercati a livello internazionale. Un elemento particolarmente importante perchè le Borse Usa, e in particolare il Nasdaq che è quello che offre una maggiore spinta, ha presentato una figura non proprio bellissima sull'intero futures. Tanto che la resistenza di 10.153, sebbene sia stata rotta temporaneamente a 10.170, rappresenta quella più importante da mantenere. Perciò se questa resistenza non viene abbattuta, i mercati americani, e ancora il Nasdaq in primis, potrebbero continuare a registrare un'ulteriore, minima, correzione.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 01/07/2020
Durata: 03:21

Spunti operativi sul Ftse Mib: i titoli più interessanti del momento

Il nostro mercato, fa notare Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy, si accoda agli altri mercati. Sarà assolutamente importante il prossimo incontro in seno all'Ue per cercare di definire le modalità dei prestiti. Ma anche, e soprattutto, se effettivamente questi prestiti verranno erogati attraverso le modalità proposte inizialmente dai vertici europei. L'alternativa? Un nuovo ostracismo da parte di alcuni paesi, che non farebbe altro che aumentare la già grave frattura interna all'Unione. Guardando invece a quanto sta accadendo a Piazza Affari, Landolfi sottolinea il fatto che il futures tricolore si mantiene tonico. E fintanto che non si tornerà, anche in una view di breve, sotto i 19.060-19.070 è possibile rimanere positivi. Allo stesso modo, però, servirà una rottura, magari anche decisa, dei 20.200 per puntare a quello che forse è il più importante di tutti, ovvero 21.050-21.100 punti. Un target verso il quale è possibile puntare. A meno che non ci sia una recrudescenza dei contagi negli States con affossamento conseguente dell'S&P 500, eventualità che attualmente è difficile si verifichi.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 17/06/2020
Durata: 03:40

Occasioni di acquisto sul Ftse Mib. I livelli da monitorare

Come suggerisce Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy, adesso è il caso di sfruttare in qualche modo l'inizio di questa correzione anche attesa per iniziare a posizionarsi su qualche titolo interessante. Su tutti i listini, in primis per quanto riguarda Dax e Fib (sempre su futures), infatti, si stanno osservando dei livelli interessanti di correzioni. Per il Dax, sottolinea Landolfi, l'attesa era un ritorno compreso tra il 12.360 e soprattutto, 12.110-12.120, considerato dall'esperto come il vero livello ottimale per la correzione. Non è infatti escluso che quest'ultimo, qualora dovesse arrivare, possa presentarsi entro venerdì. Sul mercato italiano, invece, un primo livello importante, già precedentemente indicato, è 19.770 sui futures, per qualche piccolo acquisto. Livello ottimale, invece, è leggermente più in basso a 19.440, livello che difficilmente potrebbe essere abbattuto. Difficile che si possa scendere oltre, ad esempio ad un livello come i 18.440. Questo storno, però, potrà dare la possibilità di provare ad entrare su alcuni titoli.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/06/2020
Durata: 03:12

Il mercato italiano? Sta acquistando una forza relativa

Cosa sta succedendo sul mercato italiano? A rispondere è Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy. Ed è proprio lui a ricordare che l'indice italiano ha acquistato una forza relativa molto importante. Forse non corre più degli altri visto che il Dax fa altrettanto. Ma è senza dubbio più resiliente nelle discese. Questo significa che la forza relativa. Ovviamente, come è facile capire guardando quanto sta accadendo in questi momenti, tutti i mercati vedono un forte ottimismo. Ma, attualmente siamo sempre in una fase positiva. Sul lungo periodo la strategia resta long ma si deve evidenziare che ci si sta avvicinando alle resistenze importanti che potrebbero dar vita a qualche piccolo ritracciamento. Sul fronte italiano, in particolare, 19.500 ma anche 19.730 sono livelli che bloccano il mercato che dovrebbe tornare indietro a coprire un gap sui 18.600-18.700. 12-330 o anche al massimo 12.270 dovrebbe, invece, essere il livello che dovrebbe bloccare il Dax.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 03/06/2020
Durata: 03:12

Il Ftse Mib resta ottimista in attesa dell'Europa

Il mercato come al solito anticipa o comunque spera in buone notizie. Nello specifico, come fa notare Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy, quello italiano ha iniziato a guardare alle possibili decisioni europee sul Recovery Fund. Decisioni che, almeno sul fronte delle proposte, sembrano essere addirittura meglio delle aspettative. Ovviamente, poi, si dovrà vedere non solo l'evolversi della cosa, ma soprattutto la decisione definitiva e capire quali, poi, tra tutte quelle avanzate, saranno le idee effettivamente accettate. Ad ogni modo, a prescindere da questo, l'andamento del mercato, al rialzo, fa intuire la fiducia degli investitori, sul fatto che qualcosa sarà comunque decisa. Partendo da questo presupposto, l'indice italiano andrà a ritoccare molto probabilmente la resistenza importantissima, sul futures, di 18.400.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 27/05/2020
Durata: 03:24

Dax e Usa decideranno ancora le sorti dei mercati

I ribassisti che non vedevano l'ora di ritornare sono stati accontentati. Anche con un certo anticipo. A ricordarlo è Antonio Landolfi, trader Master di Trading Room Academy che sottolinea come, se da un lato la fine del divieto Consob abbia rappresentato una sorta di apertura di Vaso di Pandora, dall'altro il peggio è stato comunque evitato. Attualmente il limite inferiore entro cui non ci si dovrebbe ancora preoccupare è rappresentato, nelle previsioni dell'analista, dal livello di 16.450-16.500 sul Fib. Sarebbe, infatti, un ottimo viatico chiudere proprio quasi sui massimi di metà mattinata, quasi verso i 17mila (meglio ancora 17.050) perchè poi ci sarebbe l'opportunità di una proiezione verso la parte alta del canale fissata a 17.800.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 20/05/2020
Durata: 03:47

I temi da cavalcare adesso sul mercato italiano

Ci sono, oggi, alcune azioni su cui puntare l'attenzione con questi mercati volatili? A dare la risposta è Antonio Landolfi, trader master di Trading Room Academy il quale, tra le altre cose, raccomanda ancora prudenza. Il motivo è che quello italiano è ancora un vaso di coccio in mezzo a tanti altri mercati di ferro. Per la precisione mercati che, come quello americano e tedesco, prima tiravano, ma che adesso stanno rallentando una volta che sono arrivati a sbattere contro delle resistenze veramente importanti. Soprattutto per il mercato americano. La prima conseguenza è che allo stato attuale dei fatti la Borsa italiana è confinata in un limbo che si dipana tra i 16.810 punti e una resistenza leggermente abbassata, ora, a 17.530 punti. Ma, pur mantenendo sempre il consiglio di restare prudenti, restano sempre alcuni singoli temi da poter cavalcare.

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 14/05/2020
Durata: 03:04

1 2 3 4 Successivi
© 2020 Traderlink Italia Srl   -   Cookie
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK