Powered by Video Live  
You-Videolive
Cerca video:
RSSRSS

Elenco video di

Anche TU Videolive!
Anche TU Videolive

Realizza i tuoi video!
MODALITA' APERTA O
MODALITA' PROTETTA


Anche sui mercati, nel giorno più difficile, si deve guardare avanti

Questa pandemia, ormai ufficiale anche per l'OMS, impatterà in maniera pesante non solo su settori come la sanità, il primo ad esserne travolto, ma anche su molti rami dell'economia. Incomincia a farsi avanti lo spettro di dover affrontare qualcosa su cui non c'è certezza. A sottolinearlo è Paola Migliorino, esperta dei mercati. Da lei anche un'altra osservazione: la situazione attuale porta ad avere una vera e propria cecità verso il futuro. Infatti, ad oggi non sappiamo se i provvedimenti presi anche dalle banche centrali potranno essere adeguati o sufficienti per quanto sta accadendo ora. Ma soprattutto per quanto accadrà in futuro. Anche questo favorisce le ondate di vendita che si sono viste sui mercati. Infatti quando l'investitore non sa cosa succederà, è evidente che non può investire facendo una scelta mirata ed oculata sui propri risparmi, perchè non ha una misura nè del rischio e tantomeno del rendimento atteso. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 17/03/2020
Durata: 11:35

Non è ancora il momento di entrare

Come ricorda Paola Migliorino, esperta dei mercati, per quanto riguarda oggi è meglio iniziare a fare il punto della situazione sugli indici azionari occidentali. Partendo ad esempio dall'America, in particolare dal Dow Jones, dove si nota che l'indicatore anticipatore prezzi per volumi, evidenziava già dal 2018 una divergenza dei prezzi. Cosa significa questo? Che soprattutto i rialzi azionari partiti dal 2019 sono stati dei rialzi poco credibili. Questo perchè, suggerisce ancora la Migliorino, erano invalidati da tantissimi indicatori che lanciavano più di un allarme. Questa situazione di discrepanza, paradossalmente, ha portato molti a credere che gli indicatori fossero diventati strumenti obsoleti. Tanto da non ritenere che le regole classiche dell'analisi non fossero più valide e nemmeno le divergenze. Invece, proprio quanto è accaduto, è stata la dimostrazione del contrario. Erano i prezzi, in realtà, che stavano andando verso una direzione che non gli apparteneva. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/03/2020
Durata: 09:01

Cosa aspettarsi nei prossimi mesi sui mercati

Le medie mobili del ciclo annuale/biennale sono state rotte con violenza. A evidenziarlo è Paola Migliorino, analista dei mercati. Questo significa che il target successivo del ciclo annuale che si sta chiudendo in questi giorni, ci impone di capire quale potrà essere la posizione da assumere nelle prossime settimane. La domanda a questo punto è: quando e come si fermerà questo ciclo annuale, compiendo il suo minimo? Di grande aiuto possono essere, a questo punto, i grafici e in particolare quelli che riguardano la struttura ciclica di medio-lungo periodo. Infatti ci si trova alla chiusura della prima fase annuale del biennio partito a cavallo del 2018-2019. Ua prima fase annuale che, continua la Migliorino, avrebbe anche toccato la sua area target di minimo che in questo momento è indicata tra 21mila punti e 20.500. Attualmente, pur essendoci molto avvicinati a questo target di minimo, non si esclude nei prossimi giorni un ritorno di test su questi livelli di minimo toccati. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 03/03/2020
Durata: 07:34

Crollo dei mercati si chiude un ciclo annuale?

Come sottolinea Paola Migliorino, esperta di mercati, la drammaticità di quanto accaduto ieri sulle borse di tutto il mondo è sotto gli occhi di tutti. Però è anche vero che quando si viaggia sull'onda di un rialzo artificiale che dura da mesi, mesi per giunta caratterizzati da bassa volatilità, il rischio che tutto cambi nel giro di poche ore è alto. Per questo motivo, continua Migliorino, era facile attendersi una svolta ribassista di medio termine già alla fine della settimana scorsa, sebbene non di questa forza. Ma per chi opera sul medio termine, la strategia adottata era quella di estrema prudenza. Quando non addirittura di uscita dal mercato. Cosa fare adesso? La prima mossa è quella di capire se ci si trova di fronte ad una semplice chiusura del ciclo annuale iniziato ai primi del 2019 oppure no. Intervista a Paola Migliorino a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 25/02/2020
Durata: 07:55

Ftse Mib e Dax previsioni per il 2021

Una realtà di cui bisogna prendere atto, pur non essendo molto trattata dagli analisti, è quella della dicotomia abbastanza netta tra quella che viene comunemente chiamata "l'economia di carta, cioè l'economia delle banche centrali e dell'inflazione monetaria, e l'economia reale. A sottolinearlo è Paola Migliorino, analista dei mercati, che ricorda anche come, parlando dello stato italiano inteso come sistema Paese applicabile anche al resto delle economie occidentali, si sta creando una rottura tra finanza e economia delle imprese.. Un esempio arriva proprio dall'indice italiano che registra nuovi massimi andando contro una realtà fatta di aziende in difficoltà e di commercio nazionale e internazionale languente. La prova? I dati macro (produzione industriale in primis). Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 18/02/2020
Durata: 09:29

Panico sui mercati: il punto della situazione su Dax e Fib

In realtà, secondo l'opinione di Paola Migliorino, analista dei mercati, il coronavirus che ha destabilizzato le borse rappresenta, in realtà, una sorta di ricerca della spiegazione a tutti i costi di un comportamento del mercato. Come invece lei stessa ha sottolineato da tempo, era già da qualche seduta che ci si aspettava uno storno delle borse. Infatti c'è stato un passaggio da un ottimo 2019 al 2020 con mercati quasi sospesi. Per questo motivo, una pausa di riflessione era ampiamente attesa. Un elemento intravisto e già oggetto di discussione, anche per la presenza di diversi segnali che richiedevano attenzione. In particolare nel rapporto tra l'azionario e l'obbligazionario che dalla notte dei tempi sono considerati come investimenti alternativi. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 28/01/2020
Durata: 09:42

Quando e come si chiuderà il ciclo annuale?

Dopo la constatazione di un Dax ormai nell'ultima fase di un ciclo annuale, adesso Paola Migliorino, esperta dei mercati, guarda ad un'analisi di breve-medio periodo sul Ftse Mib. Una panoramica necessaria anche perchè l'indice italiano stesso si trova in una situazione analoga. In particolare ci si troverebbe a poco più di due settimane dalla fine del ciclo annuale. Si rende quindi necessaria, sia per il Dax che per il Mib, una correzione o comunque una inversione al ribasso. Come detto più volte sia per il Dax che per il Mib il 2019 è stato un anno particolarmente positivo, a parte qualche piccolo pasticcio estivo che però non ha inficiato su una chiusura d'anno positiva. In tutto questo gennaio sembra essersi avviato verso un trend statico, proprio per via delle scadenze cicliche che si stanno facendo sentire. Intervista a cura di Rossana Prezioso.

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 21/01/2020
Durata: 07:20

LE CONDIZIONI TECNICHE SONO ANCORA RIALZISTE

Come sottolinea Paola Migliorino, analista dei mercati, nonostante l'ultimo suo intervento fosse piuttosto ribassista, si è vista una rottura delle resistenze, il che ha portato, automaticamente, la strategia suggerita dalla Migliorino verso un approccio rialzista. Seppur cautamente. Per quale motivo? Sul Mib si è vista una rottura della media mobile poi invertitasi, condizione rialzista di medio termine, avallata anche dall'indicazione arrivata dall'oscillatore prezzi per volumi. Questo indicatore ha infatti dato un segnale di partenza del ciclo mensile. Altra condizione ottimista viene dal valutario dove l'euro dollaro è comunque stato un elemento positivo per il rafforzamento dei prezzi azionari.

Autore: Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 17/12/2019
Durata: 05:29

Scenari di medio periodo su Mib e Dax

La settimana scorsa, come sottolinea Paola Migliorino, analista dei mercati, non sono arrivati grandi segnali operativi nè sul Dax nè sul Mib. Ma questo non vuol dire che non ci sia una lezione da trarre. Innanzitutto, infatti, è bene guardare nuovamente l'obbligazionario. Questo perchè, suggerisce la Migliorino, l'andamento del Bund a confronto del Mib e, più in generale delle borse europee, può spiegare quello che è stata la performance delle borse azionarie nelle ultime sedute. Da quando il Bund ha iniziato a cedere, questa estate, c'è stata una presa di profitto sull'obbligazionario e uno spostamento sull'azionario che ha alimentato il rialzo sia del Mib che del Dax da settembre in poi.

Autore: Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/12/2019
Durata: 07:18

1 2 Successivi
© 2020 Traderlink Italia Srl   -   Cookie
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK