Powered by Video Live  
You-Videolive
Cerca video:
RSSRSS

Elenco video di

Anche TU Videolive!
Anche TU Videolive

Realizza i tuoi video!
MODALITA' APERTA O
MODALITA' PROTETTA


Cosa c'è di interessante da vedere sul Ftse Mib?

Cosa c'è di interessante da vedere sul Ftse Mib? Oggi, come fa notare Gianvito D'Angelo, trader professionista, si può notare sul futures come l'indice italiano si trovi su livelli molto interessanti. Questo perchè si possono notare i minimi a 15mila punti, gli stessi che il mercato ha fatto nel 2016, con la grande discesa che ci fu ad inizio anno. Ma non solo. Infatti, prima ancora, si deve risalire, per vedere un livello simile, al giugno del 2013. Attualmente i livelli in questione sono stati rotti ma, al momento, si stanno lentamente riassorbendo. Un indizio interessante, infatti, come sottolinea ancora D'Angelo, quando il mercato non vende minimi, è un ottimo momento per entrare long in maniera efficiente. Se dovesse andare in stop un'operazione in cui si fa questo tipo di operatività, si può farlo su un livello più basso, che può essere anche sui 12mila punti. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Gianvito D\'Angelo, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 25/03/2020
Durata: 02:38

La tendenza è ancora nettamente al ribasso

Attualmente, come afferma Antonio Landolfi trader master di Trading Room Academy, è proprio difficile riuscire a fare il punto della situazione sui mercati e soprattutto a tracciare un qualsiasi tipo di prospettive. Questo perchè in casi come questi l'analisi tecnica perde contatto con la realtà. infatti persino i conti dei grandi operatori, conti che, in estrema sintesi rappresentano uno dei principi stessi dell'analisi tecnica, e cioè seguire i principi delle mani forti, in realtà non sanno letteralmente che pesci prendere. Almeno fino a quando non avranno la certezza che il picco dell'epidemia sarà stato raggiunto. Infatti, continua Landolfi, sono in quel caso e da quel punto in poi, si potrà cominciare a costruire. In altre parole, anche se avremo delle macerie, sarà almeno possibile capire da quali e quante macerie ripartire e ricostruire. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Antonio Landolfi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 18/03/2020
Durata: 03:46

E' arrivato il momento di entrare long?

In linea generale fino a quando la situazione non si sarà stabilizzata e finchè il panico sui mercati non si sarà placato sarà buona norma non posizionarsi mai long. Ovviamente, come sottolinea Gianvito D'Angelo, trader professionista, si parla di posizioni multiday. Resta chiaro, invece, che qualora si agisse con un orizzonte temporale da qui a mezz'ora si potrebbero aprire sia posizioni long che short, a patto, ovviamente, che ci siano i set up. Ma se parliamo di persone che hanno un orizzonte temporale superiore al giorno di trading è chiaro che questo diventa un elemento importante. Come esempio D'angelo cita il mini Nasdaq. Il riferimento nasce proprio perchè i mercati statunitensi, nel bene e nel male, sono quelli che in un certo senso regolano il resto delle borse mondiali. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Gianvito D\'Angelo, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 18/03/2020
Durata: 04:45

Anche sui mercati, nel giorno più difficile, si deve guardare avanti

Questa pandemia, ormai ufficiale anche per l'OMS, impatterà in maniera pesante non solo su settori come la sanità, il primo ad esserne travolto, ma anche su molti rami dell'economia. Incomincia a farsi avanti lo spettro di dover affrontare qualcosa su cui non c'è certezza. A sottolinearlo è Paola Migliorino, esperta dei mercati. Da lei anche un'altra osservazione: la situazione attuale porta ad avere una vera e propria cecità verso il futuro. Infatti, ad oggi non sappiamo se i provvedimenti presi anche dalle banche centrali potranno essere adeguati o sufficienti per quanto sta accadendo ora. Ma soprattutto per quanto accadrà in futuro. Anche questo favorisce le ondate di vendita che si sono viste sui mercati. Infatti quando l'investitore non sa cosa succederà, è evidente che non può investire facendo una scelta mirata ed oculata sui propri risparmi, perchè non ha una misura nè del rischio e tantomeno del rendimento atteso. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 17/03/2020
Durata: 11:35

Pietro Origlia: Altra giornata di caos sui mercati, quali prospettive?

Intervista a cura di Rossana Prezioso.

Autore: Pietro Origlia, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 16/03/2020
Durata: 06:01

In questo contesto tutti i rimbalzi sono occasione di vendita

Quello che è successo ieri a Piazza Affari è ormai cosa nota anche ai non addetti ai lavori. A ricordarlo è Filippo Giannini di tradingfacile.eu. Un -17% che ha rappresentato anche la peggior performance di sempre per il Ftse Mib. Ma si tratta di un risultato che è nato non solo dalla vicenda coronavirus. A pesare oltremodo sono state le parole di Christine Lagarde che ha tenuto a sottolineare come non fosse compito della Bce "ridurre gli spread tra gli stati". Parole forti che hanno lanciato un messaggio chiaro per gli investitori tanto che, dopo le sue dichiarazioni, i mercati si sono indirizzati all'unisono verso un ulteriore accellerazione al ribasso. Come ricorda ancora Giannini, facendo un 'analisi statistica pregressa, si può notare un supporto significativo in area 15mila punti, minimo di giugno 2016. Un punto che sicuramente il mercato ha sentito. Da qui l'idea per assistere ad un possibile rimbalzo. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Filippo Giannini, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 13/03/2020
Durata: 03:12

Situazione complessa su oro e petrolio

La situazione del petrolio, avvisa Carlo Vallotto, esperto di materie prime e metalli preziosi, è piuttosto complicata. Recentemente si sono visti diversi crolli generalizzati in maniera esasperata. Crolli che hanno raggiunto il -10% o anche -12% se non addirittura il 20-22% in meno su tutti i contratti del petrolio. Non solo: rottura dei livelli tecnici e altro. Il problema, sostanzialmente, consiste nel fatto che lo scorso fine settimana l'Opec ha deciso di togliere il limite alal produzione. Il motivo è il fatto che la Russia non ha accettato il rinnovo degli accordi che puntavano in questa direzione. Risultato: il mercato è andato a picco, letteralmente inondato dal petrolio. Infatti sia gli Emirati Arabi Uniti che l'Arabia Saudita hanno deciso di implementare la produzione offrendo anche prezzi a sconto. In queste ore la situazione si è aggravata a causa della decisone del presidente Usa Donald Trump di bloccare i voli dall'Europa. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Carlo Vallotto, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 13/03/2020
Durata: 03:24

Non è ancora il momento di entrare

Come ricorda Paola Migliorino, esperta dei mercati, per quanto riguarda oggi è meglio iniziare a fare il punto della situazione sugli indici azionari occidentali. Partendo ad esempio dall'America, in particolare dal Dow Jones, dove si nota che l'indicatore anticipatore prezzi per volumi, evidenziava già dal 2018 una divergenza dei prezzi. Cosa significa questo? Che soprattutto i rialzi azionari partiti dal 2019 sono stati dei rialzi poco credibili. Questo perchè, suggerisce ancora la Migliorino, erano invalidati da tantissimi indicatori che lanciavano più di un allarme. Questa situazione di discrepanza, paradossalmente, ha portato molti a credere che gli indicatori fossero diventati strumenti obsoleti. Tanto da non ritenere che le regole classiche dell'analisi non fossero più valide e nemmeno le divergenze. Invece, proprio quanto è accaduto, è stata la dimostrazione del contrario. Erano i prezzi, in realtà, che stavano andando verso una direzione che non gli apparteneva. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Rossana Prezioso, Paola Migliorino
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/03/2020
Durata: 09:01

Crollo sui mercati uno sguardo agli indici

Sul mercato italiano sottolinea Alessandro Aldrovandi, trader indipendente, si nota un tentativo di rimbalzo rispetto alal debacle di ieri quando il Ftse Mib, in particolare il futures, è riuscito a perdere addirittura il 14% in una sola seduta. Si tratta, però, di un timido rimbalzo che porta l'indice italiano a tentare di superare l'importante livello di 19mila punti, livello che è stato inevitabilmente perso. Aldrovandi, però, ci tiene a ricordare che il vero segnale long si potrà avere solo sopra il livello di 19.120 punti. Una volta superato questo livello ci sarà una vera e propria prateria al rialzo per tentare di andare a chiudere quel gap down che ha realizzato proprio la giornata di ieri, e che si trova sul target, peraltro molto ambizioso, di 20.530. Un livello che, per quanto lontano attualmente, è quello che i grafici suggeriscono. Intervista a cura Rossana Prezioso

Autore: Alessandro Aldrovandi, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 10/03/2020
Durata: 04:09

Quando tornare ad aprire posizioni long sul mercato

A meno che non si sia dei professionisti del trading è meglio non operare. Almeno al momento. A consigliarlo è Gianvito D'Angelo, trader professionista e coach. Infatti, come lui stesso sottolinea, il vero guadagno in caso di volatilità molto alta è non operare. Anche perchè, per precauzione, si dovrebbe lavorare su quantità talmente piccole che, paradossalmente, sarebbe meglio stare fermi. Si tratta di una situazione particolarmente complicata quanto rara. Infatti, D'angelo ricorda solo altri due casi simili: il crollo delle Torri Gemelle e il crac di Lehman Brothers. La cosa più preoccupante, però, è quanto sta avvenendo a livello sociale. Infatti in Borsa si può, bene o male, stare fermi per limitare il danno, diverso, invece, quanto sta accadendo al di fuori dei mercati. Ad ogni modo, a chi volesse comunque operare in Borsa e soprattutto sapere quando tornare a farlo, D'Angelo suggerisce uno strumento molto utile per capire quando ritornare sul mercato. Intervista a cura di Rossana Prezioso

Autore: Gianvito D\'Angelo, Rossana Prezioso
Fonte: TraderLink VideoAnalisi
Data: 09/03/2020
Durata: 05:02

1 2 3 4 5 Successivi
© 2020 Traderlink Italia Srl   -   Cookie
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. OK